ADAM KADMON: LE COLPE SI PAGANO

Ho motivo di ritenere che le colpe si paghino in questa vita. E che quando il conto sia troppo salato per scontarlo in una vita sola, si paghi la differenza nell'incarnazione successiva. Vi è comunque una precisa legge di equilibrio da rispettare, o che comunque si fa rispettare. La vita dopo la morte non è quella che si aspettano quelle religioni che prevedono giudici e carnefici. E anche la reincarnazione si puo' evitare. L'essere umano nella sua genuina essenza è una forma di vita spirituale, a matrice energetica. Solo che la maggior parte  degli individui non riesce a ricordarlo...